Nuovo regolamento MIUR per le GPS 2022 - ipotesi



Il 25 Febbraio 2022, il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione (CSPI), ha pubblicato una prima bozza di regolamento per il decreto con le nuove regole per l’aggiornamento delle graduatorie provinciali per le supplenze.


Personale docente e educativo, dovrà sottostare a queste nuove indicazioni, siccome sono previste delle modifiche nei requisiti per entrare in graduatoria.


Parliamo comunque di una “bozza”, un documento non ufficiale che anticipa l’aggiornamento delle GPS previsto per il 2023.

Guardiamo insieme quali sono le modifiche e le novità, così da preparaci al prossimo anno e a tutte le introduzioni previste dal MIUR.


Cosa potrebbe cambiare


Di seguito, ripotiamo tutte le principali novità indicate all’interno della bozza per l’aggiornamento delle graduatorie.


- Le graduatorie provinciali per le supplenze diventeranno triennali. Ciò significa, che saranno valide per gli anni scolastici 2022/23, 2023/24, 2024/25;

- Per poter accedere alla seconda fascia delle graduatorie per le supplenze destinate al sostegno, sarà necessario aver maturato 3 anni di servizio (servizio calcolato entro l’anno precedente a quello di aggiornamento delle graduatorie). Quindi, rispetto alla normativa precedente i requisiti di servizio previsti diventeranno più “stringenti”;

- Nelle GPS per infanzia e primaria, verrà eliminata la presenza della seconda fascia per i posti comuni (posizioni docente per scuola dell’infanzia e scuola primaria a cui possono accedere gli stessi insegnanti). In base al nuovo regolamento, il tutto verrà gestito da una fascia unica, a cui accederanno tutti i soggetti in possesso di specifica abilitazione;

- La domanda verrà presentata in modalità telematica. Tutte le graduatorie e gli aggiornamenti seguiranno la modalità informatizzata, ritenuta più rapida ed efficiente;

- Sarà possibile inviare domanda solo per un unica provincia. I docenti che hanno accesso ad uno o più GPS, potranno inviare la propria domanda di accesso in riferimento ad una sola provincia per ogni graduatoria;

- Per accertare la disponibilità dei supplenti, verrà mantenuta la procedura informatica. Ciò significa, che le convocazioni resteranno a distanza e in modalità telematica, così da seguire la normativa Covid ed evitare ulteriori problematiche.




6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti