Scuola, le linee guida fino a 6 anni: no mascherine a settembre, ogni gruppo avrà i suoi giocattoli

Fonte:Messaggero.it

Scuola, a settembre con il ritorno in presenza per i più piccoli niente mascherine, lo confermano le linee guida pubblicate oggi sul sito del ministero dell'Istruzione, mentre per tutti gli altri studenti la decisione, come ribadito dalla ministra Lucia Azzolina, dipenderà dai dati epidemiologici sulla base dei quali deciderà il ministero della Salute. E proprio per ottenere un posto nella scuola dell'infanzia e primaria sono state 76 mila le domande di partecipazione al corcorso ordinario e più di 430 mila quelle per le medie e gli istituti secondari. 

Una domanda di partecipazione «molto alta» come evidenzato da Azzolinavisto che «da troppo tempo i concorsi si svolgono a singhiozzo», mentre «in un Paese normale», secondo la ministra, al massimo si devono svolgere «ogni due anni». Considerando infanzia, primaria e scuole secondarie, i posti a disposizione dei candidati sono complessivamente 78 mila. L'insegnamento, per Azzolina, deve tornare ad essere «una professione attrattiva e rispettata» e per farlo indica una strada: pagare di più gli insegnanti italiani e creare «percorsi certi» per arrivare alla cattedra con l'obiettivo di avvicinare anche gli uomini all'insegnamento nella scuola primaria e dell'infanzia visto che sulle 76.757 domande, per 12.863 posti, ben il 96% dei candidati sono donne con il 41,5% tra 41 e i 50 anni e il 12,2% con più di 50 anni. 

Scuola, giocattoli assegnati in maniera esclusiva

Un aumento della presenza di uomini viene invece registrata tra i candidati al concorso per le medie e le secondarie, anche se la presenza femminile rimane schiacciante: su 430.585 domande il 64% sono state presentate da donne e il 36% uomini per 33 mila posti a bando. Intanto non si ferma la macchina per riportare gli studenti nelle aule a settembre, dopo mesi di didattica a distanza. La Regione Lazio oggi ha stabilito che a settembre saranno due le fasce d'ingresso per gli studenti: alle 8.30 e alle 9.30 proprio per evitare assembramenti negli edifici scolastici ma anche alle fermate di metro, bus e tram. E le scuole, come ricordato da Mario Rusconi, presidente dell'Associazione nazionale presidi del Lazio, stanno già mettendo in pratica le indicazioni per articolare gli orari. All'istituto Pio IX, ad esempio, saranno ben tre le fasce di entrate: le elementari alle 8, le medie alle 8.30 e il liceo alle 9. Sempre in vista di settembre rimane ancora insoluto il problema degli spazi , come ammesso dalla ministra, anche se ha puntualizzato: è «minore rispetto a luglio».


5 visualizzazioni
  • Facebook Icona sociale
  • White Instagram Icon

© Copyright 2017

C.F. 90127190560‬

Contattaci

Tel: 07611916852 

Cell. 3298185600

Email: info@centrostudipianetaterra

Sedi

Roma

Farnese(VT)