Novità sul tema “Quarantena a Scuola”: ecco cosa è stato deciso

All’inizio dell’anno scolastico, genitori ed insegnanti hanno espresso la loro preoccupazione riguardo i nuovi metodi di prevenzione.

Le famiglie hanno paura di ritrovarsi in situazioni difficili da gestire, non sapendo cosa fare in caso uno degli studenti della classe risultasse positivo al Coronavirus.


Fino all’anno scorso, la norma generale prevedeva la messa in quarantena di tutta la classe, così da evitare qualsiasi tipo di contagio.

Secondo le ultime disposizioni, la quarantena verrà sfruttata solo in casi specifici e dopo attenti controlli.


Le decisioni dei Ministri di Istruzione e Salute


E’ stato da poco pubblicato un documento dal titolo “Indicazioni per l’individuazione e la gestione dei contatti di casi Covid-19 in ambito scolastico”, che ha lo scopo di guidare adeguatamente insegnanti e studenti.


Secondo quanto riportato nel file, le classi in cui viene registrato un solo caso positivo al Covid-19, non saranno costrette ad andare in quarantena. Gli studenti verranno monitorati attraverso i test, senza rischiare di perdere preziose giornate scolastiche.


La quarantena è prevista solo nel momento in cui i casi registrati ammontano a due o più di due.

Per le materne e gli asili nidi, invece, le regole restano invariate. Basterà anche un solo caso per far andare in quarantena tutta la classe.


Scuole primarie e secondarie


All’interno del documento rilasciato dal Ministero della Salute e dell’Istruzione, sono state chiariti anche i protocolli da seguire dal secondo caso positivo in poi.


Come già anticipato, classi primarie e secondare potranno non andare in quarantena dopo il primo positivo, ma saranno sorvegliate attraverso l’utilizzo dei test.

In caso dovesse presentarsi un secondo positivo, potranno rientrare in classe e partecipare alle lezioni solo i vaccinati ed i negativizzati nell’arco degli ultimi sei mesi. Tutti gli altri saranno tenuti a seguire il percorso di quarantena.


Se, dopo tutto questo processo, si riscontra un terzo positivo, tutta la classe sarà costretta a rispettare la quarantena.


Lo stesso identico iter verrà seguito anche nel caso in cui ad ammalarsi sia un insegnante, con o


bbligo di quarantena solo dopo la registrazione del terzo caso.


3 visualizzazioni0 commenti