GaE docenti 2022/25: Novità e Aggiornamenti per la presentazione della domanda

Nell’anno scolastico corrente, assisteremo all’aggiornamento delle Graduatorie di Esaurimento (GaE) del personale docente ed educativo.


E’ quindi giunto il momento di ripassare i termini per la presentazione di domanda di inserimento nella graduatoria.

La suddetta domanda, può essere inviata sia da chi è già inserito in graduatoria, sia da chi necessita di entrarci per la prima volta.


Nel primo caso, la domanda potrà essere utilizzata per:


- Richiedere un aggiornamento del punteggio con cui si è stati inseriti in graduatoria

- Richiedere la permanenza in graduatoria senza aggiornamento del punteggio

- Richiedere il trasferimento da una provincia ad un’altra


Nel secondo caso, invece, l’aggiunta in graduatoria consentirà ai docenti di entrare nella lista:


- Delle supplenze annuali

- Delle supplenze fino al termine delle attività didattiche

- Delle immissioni di ruolo


Le nuove graduatorie avranno poi una validità di tre anni; triennio 2022/23, 2023/24 e 2024/25.


Come presentare domanda


Quest’anno, la domanda va presentata solo telematicamente. I docenti dovranno utilizzare la piattaforma Istanze Online, accedendo al sistema attraverso le proprie credenziali SPID.


All’interno della domanda sarà necessario inserire la lista di titoli per cui si richiede la valutazione.

I professori avranno poi la possibilità di aggiornare determinate voci (titoli e servizi prestati), aumentando il proprio punteggio in graduatoria.


Per i titoli “da valutare”, non è richiesto alcun certificato. Al contrario, ci sono alcuni documenti aggiuntivi che devono essere allegati manualmente alla domanda:


- Eventuali certificazioni sanitarie attestanti diritti di riserva dei posti o di precedenza

- Eventuali titoli professionali/artistici relativi alle graduatorie di strumento musicale A-56

- Eventuali servizi prestati nelle scuole di ogni ordine e grado, statali o riconosciute, dei Paesi appartenenti all’Unione europea. E’ importante ricordare che questi servizi corrispondono sempre a quelli prestati nelle scuole italiane, anche se prestati prima dell’ingresso dello Stato nella U.E.


Le GaE permettono ai professori di migliorare il proprio punteggio ed arrivare un passo più vicini al loro obiettivo.

La compilazione è sempre consigliata, nel rispetto dei termini riportati.




2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti