Crediti Maturità 2020: l’esame vale 40/100. Così si calcola la conversione

La ministra svela altri dettagli dell’ordinanza per gli esami di Stato che sarà pubblicata nei prossimi giorni. Per settembre: abbiamo diverse opzioni


Sarà soltanto di 40 il punteggio massimo che gli studenti potranno prendere nell’unica prova d’esame rimasta della maturità 2020: l’orale. Diventeranno invece molto più importanti i risultati che hanno ottenuto durante gli ultimi tre anni di scuola, che verranno ricalcolati e varranno fino a 60 punti. Si inverte dunque l’importanza del curriculum e dell’esame che era di 40 per gli ultimi tre anni (12-13-15) e di 60 per le tre prove canoniche (20-20-20). «Voglio valorizzare quello che gli studenti hanno fatto nel loro percorso», la ministra Lucia Azzolina, parlando a Skuola.net, ha confermato le anticipazioni dei giorni scorsi.

La domanda a scelta In collegamento la ministra ha svelato altri dettagli che saranno contenuti nell’ordinanza in arrivo nelle prossime settimane. E’ confermato che l’esame comincerà comunque il 17 giugno e sarà in classe. Per cominciare, sarà lo studente a scegliere di che cosa parlare. «Non è una tesina», dice la ministra Lucia Azzolina. Ma poco ci manca. L’orale della Maturità 2020, unica prova residua dell’esame di Stato, comincerà con un argomento a scelta sulla materia di indirizzo (greco e latino, matematica e fisica, lingue straniere) che lo studente avrà concordato prima con i suoi professori, che sono i 6 commissari che li giudicheranno.


3 visualizzazioni
  • Facebook Icona sociale
  • White Instagram Icon

© Copyright 2017

C.F. 90127190560‬

Contattaci

Tel: 07611916852 

Cell. 3298185600

Email: info@centrostudipianetaterra

Sedi

Roma

Farnese(VT)