A partire da Settembre 2022, l’educazione motoria verrà aggiunta alla Primaria

Si era già discusso in precedenza sulla possibilità di aggiungere l’attività di educazione motoria al programma delle scuole primarie.

La necessità di avvicinare i più piccoli all’attività fisica è sempre più pressante, importantissima sia per gli insegnanti che per i genitori.


Le voci sono adesso diventate realtà, con la dichiarazione ufficiale rilasciata dal Ministero dell’Istruzione.

A partire da Settembre 2022, l’educazione motoria verrà ufficialmente aggiunta nelle scuole Primarie, aiutando le classi ad imparare rigore e disciplina.


E’ chiaro che gestire le classi primarie risulterà abbastanza complesso, ma insegnanti esperti e competenti sapranno portare a termine il lavoro senza problemi.

Bisogna solo riuscire ad organizzarsi e guidare i bambini alla scoperta dell’atletica e della dinamicità. Impareranno così a divertirsi all’aria aperta ed apprezzare l’attività fisica.


Trattandosi di un introduzione piuttosto recente, non conosciamo ancora i dettagli. Soprattutto, non è ancora stato specificato come verranno gestite le assunzioni e le distribuzioni delle posizioni lavorative.

Di seguito, riportiamo tutte le informazioni ottenute fino ad ora e le indicazioni generali del Ministero dell’Istruzione.


Cosa sappiamo fino ad ora


Al momento, l’introduzione dell’insegnamento dell’educazione motoria è previsto solo per le classi quinte e quarte.


In particolare, verrà aggiunto al programma delle quinte a partire dall’anno scolastico 2022/2023, e alle classi quarte a partire dall’anno 2023/2024.

Il Ministero ha bisogno di tempo per organizzarsi al meglio e gestire la situazione, valutando anche la risposta degli studenti, degli insegnanti e delle famiglie.


I bambini delle classi prime, seconde e terze, sono considerati ancora troppo piccoli per poter accedere all’attività motoria senza farsi male. E’ stato quindi ritenuto opportuno concentrarsi solo sulle ultime due classi.


A livello giuridico ed economico, l’insegnante di motoria della primaria verrà equiparato ad un insegnante delle medie o del liceo. Verrà preso in considerazione solo il livello di istruzione, che dovrà rispettare i requisiti necessari.


Si prospettano circa due ore settimanali di insegnamento per ciascuna classe, così da equilibrare l’attività fisica con quella dell’apprendimento in classe.



3 visualizzazioni0 commenti